Il 29 novembre a Roma il convegno contro la violenza sulle donne

La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne come occasione di confronto e di approfondimento sullo stato della legislazione attuale in questo ambito: il Senatore Michelino Davico (FdL) organizza mercoledì 29 novembre, a partire dalle ore 15.00, presso la Sala Isma dell’Istituto di Santa Maria in Aquiro, in Piazza Capranica a Roma, una tavola rotonda tra i rappresentanti della politica nazionale e i maggiori esperti del settore. Questo l’intento del convegno dal titolo “L’amore che fa male” che affronterà le tipologie giuridiche e i riconoscimenti giurisprudenziali, gli aspetti psicologici della violenza sulle donne, i progressi legislativi e vuoti normativi in materia.

Con la sapiente moderazione dell’Avv. Agata Armanetti dello sportello antiviolenza, infatti, interverranno l’Avv. Alessandro Graziani, consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma, l’Avv. Giorgio Lombardi, Presidente di Avvocatura Italiana, l’Avv. Alberto Pezzini, penalista e scrittore, la Professoressa Irene Petruccelli, Docente di Psicologia Sociale, la Dott.ssa Adele Fabrizi, dell’Istituto di Sessuologia clinica di Roma e l’Avv. Carlo Ioppoli, Presidente dell’Associazione nazionale familiaristi italiani.

 

LA GIORNATA INTERNAZIONALE PER L’ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE – Il 25 novembre è stato scelto nel 1999 come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne dall’Assemblea Generale della Nazioni Unite che ha ufficializzato una data che fu scelta da un gruppo di donne attiviste, riunitesi nell’Incontro Femminista Latinoamericano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotà nel 1981.

Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell’arretratezza e nel caos per oltre 30 anni.

Lascia un commento